lunedì 17 luglio 2017

Artworks for sale

Vendere stampe non potrebbe essere più semplice.

Web

Curioos è un marketplace che mette a disposizione degli artisti una vetrina  per esporre e vendere le proprie illustrazioni. La piattaforma stessa si occuperà, poi,  di produrre e spedire le stampe ai compratori.

Ciò permette all'artista e al compratore di appoggiarsi a un sistema di commercio online oliato e affidabile.

ProductNormal


Curioos consente di scegliere tra diverse superfici di stampa, dalla carta all'alluminio e da qualche tempo sono subentrate anche le t-shirt.

Vi invito a dare un'occhiata alla mia vetrina.

giovedì 15 giugno 2017

Commissioni dall'alto

Ci sono commissioni che non puoi rifiutare ma che, a volte, ti danno più soddisfazione di tanti altri lavori.

E' il caso della tesi di maturità di mio fratello Giorgio, un dovere scolastico che si è trasformato in un vero e proprio progetto editoriale.


Quello della ricerca interiore è un tema che mi sta particolarmente a cuore e, con "Narciso e Boccadoro", dell'autore tedesco Herman Hesse, Giorgio, ha trovato un filo conduttore perfetto che accompagna e si incastra perfettamente con ogni capitolo della sua tesi.

Ho avuto il piacere di illustrarne i concetti e di sperimentare un approccio al disegno di più chiara comprensione e immediatezza.


mercoledì 14 giugno 2017

Farsi un'immagine

Pare che, per qualsiasi tipo di autore, l'immagine sia un elemento fondamentale per la riuscita del proprio lavoro.

Già... i contenuti non bastano!

La verità è che se hai qualcosa da dire devi dirla bene o avere un ascendente su un pubblico, essere un bravo oratore.
Se non ne sei capace allora affidati a qualcuno che sappia valorizzare il tuo lavoro rendendolo interessante a occhi estranei.

Altrimenti si può sempre imparare.

Per questo motivo ho aperto blog su blog, account nei vari social network e piattaforme inerenti al mio mestiere.
Si spera che, così facendo, qualcuno inciampi nei mie lavori, possibilmente apprezzandoli senza se e senza ma.

Ma che farmene alla fine di tutti questi account?

Ammetto di non essere gran ché bravo con questa roba, mi limito a riempirli di cianfrusaglie i primi giorni e poi li abbandono in un angolo a prendere polvere e funghi.

A volte ritornano come vecchi amici, ti ricordano che esistono e che gradirebbero un minimo di attenzione.

Sai com'è..... per la tua immagine.

Blogspot sarà il mio strumento di sfogo, dove scriverò comunicazioni inutili come questa.

Wordpress resterà una vetrina dettagliata e più completa possibile della mia figura d'artista, rapida e comoda da sfogliare, senza troppe distrazioni. Forse un giorno deciderò di usarlo anche come blog ma non ne sono ancora certo.

Stessa cosa per ArtStation, limitato al mondo dei Videogames Developers.

Curioos, invece, è un marketplace dal quale potrete acquistare le stampe di alcuni dei miei lavori. Quindi andateci senza discutere troppo.

Restano i social network, i tentacoli che acchiappano e trascinano i follower nell'abisso dei blog:
Facebook, Twitter, Instagram, Google+, Linkedin e YouTube.


Con questo post spero di aver messo un po' di ordine nella mia testa, ma soprattutto in quella di chi inciamperà nel mio nome e dirà "Questo chi diavolo è? Perché non si capisce niente di quello che fa?".

mercoledì 11 maggio 2016

SpeedPainting e complessi di inferiorità

Diciamoci la verità, lo speed painting fa sempre figo.Dopo diversi mesi passati guardando video di pittura digitale di giganti come Feng Zhu, Aaron Blaise, Scott Robertson e mille altri trovabili facendo zapping su YouTube, ho sviluppato un leggerissimo complesso di inferiorità che mi ha spinto poi a creare un video di speed-painting su una delle mie creature.






Speravo di esorcizzare in qualche modo questo complesso ma.... niente da fare.Non sono pochi i colleghi che soffrono il confronto con i loro "maestri" e ciò mi fa pensare che proprio quest'ansia sia la benzina che alimenta noi artisti e ci porti a un graduale miglioramento.

Ho voluto farla epica, musicona figa di Nicolò e supporto per il montaggio, altrettanto figo, di Lara.


giovedì 21 aprile 2016

Paura

Pennelli nuovi per photoshop, tanta voglia di sperimentare ed ecco il risultato.

L'aracno-amico è la concretizzazione della macchia rossa della paura che si accende quando cala il buio della confusione e dell'ignoranza.
La paura è una luce di emergenza che ci spinge ad agire davanti al pericolo apparente.

Se domata  può rivelarsi un potente alleato.
Ogni parte di noi è una creatura della quale dobbiamo meritare l'amicizia, così facendo, questa crescerà con noi e non andrà in giro a far danno.




Non si tratta di aracnofobia ma è così che io immagino la paura. Con fare scattante corre in direzione del cuore, ci si aggrappa con foga e affonda le sue zampe appuntite colme di veleno.

Artworks for sale

Vendere stampe non potrebbe essere più semplice. Curioos è un marketplace che mette a disposizione degli artisti una vetrina  per espo...